farmacia zadei sondaggio

Dal risultato del sondaggio, un’altra testimonianza di una farmacista all’avanguardia.

Guidati dal risultato del nostro sondaggioChe farmacia sei?“, abbiamo deciso di raccogliere la testimonianza di un’altra farmacista che da molti anni ha anticipato i tempi, creando una realtà che rappresenta al meglio i gusti dei farmacisti italiani: la Dottoressa Chiara Marfurt, titolare della farmacia Zadei a Brescia.

Dottoressa Marfurt, nel 2004 ha realizzato la sua prima farmacia affidandosi a Mobil M, nel 2014 ha realizzato un RESTYLiNG®; oggi lei gestisce una farmacia considerata il modello ideale dai farmacisti italiani. Qual è il motivo di questo successo?

La mia idea era quella di creare una farmacia consulenziale, che potesse anche offrire tanti servizi e MOBIL M mi ha aiutato molto nel realizzare ciò che avevo in mente.

“La grandezza dell’arredo MOBIL M sta nella sua versatilità.”

Quando nel 2014 ho deciso di spostarmi nella nuova sede, ho potuto mantenere gli stessi mobili MOBIL M già acquistati nel 2004, integrandoli con quelli che mi servivano nel nuovo layout: è impossibile notare alcuna differenza tra gli arredi del 2004 e quelli di 10 anni dopo, questo certifica la qualità dei materiali, la modularità dell’arredo e la modernità del design. 

riutilizzo-arredi-farmacia

Al giorno d’oggi un punto vendita deve prevedere un cambiamento d’immagine ogni 5 anni e, con gli alti costi legati a una ristrutturazione, è sicuramente più conveniente avvalersi di un RESTYLiNG® MOBIL M. Nel mio caso, disponendo anche dell’arredo modulare Mobil M, ho la possibilità di modificare facilmente l’aspetto della farmacia.

Non mi sorprende che la mia farmacia ora rappresenti un modello da seguire, infatti molti farmacisti adesso puntano ad avere una farmacia legata alla persona e alcuni mi chiedono anche di aiutarli nel realizzarla.

Quali servizi offre la sua farmacia?

La farmacia al momento dispone di una cabina estetica gestita dalla nostra estetista, una cabina autoanalisi e un’altra dedicata a servizi infermieristici più specifici, dotata di apparecchiatura all’avanguardia e dove lavora a tempo pieno la nostra infermiera professionista, con risultati che ci portano ad essere i primi in Italia per numero di elettrocardiogrammi effettuati.

La farmacia si avvale inoltre della collaborazione di fisioterapisti e nutrizionisti che regolarmente svolgono le loro sedute nel nostro centro.

Oltre ai servizi, organizzo eventi di consulenza all’interno della farmacia ospitando più di 40 persone, con l’idea di trasmettere un messaggio che non sia di carattere commerciale, ma di cultura sanitaria al fine di informare i miei pazienti e creare prevenzione.

Come informa i suoi pazienti delle iniziative e servizi offerti in farmacia?

I mezzi che uso sono soprattutto Facebook e attività di volantinaggio; ho creato anche dei personaggi a fumetto, “La famiglia Stammibene”, per promuovere e spiegare i miei eventi.

Qual è la sua visione sul futuro della farmacia?

Ritengo che le farmacie di carattere fortemente commerciale avranno vita dura in futuro, potranno solo esistere nei centri commerciali, mentre le farmacie della salute continueranno ad esistere, forti anche dell’aumento della popolazione anziana.

Sul tema catene cosa prevede?

Sarà una scommessa, certamente le farmacie che hanno puntato soprattutto sull’aspetto commerciale si troveranno in difficoltà, mentre le clinical pharmacy difficilmente saranno riproducibili dai colossi che entreranno nel mercato, al massimo potrebbero acquisirle, mentre noi continueremo la nostra attività di consulenza territoriale.

zadei sondaggio

 

Falla girare!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn