Cosmofarma 2019: le impressioni di aprile

Cosmofarma 2019: le nostre impressioni

Per un settore in continua evoluzione come quello farmaceutico, l’edizione di quest’anno è stata certamente un punto di svolta con un flusso di visitatori in crescita (+7%).

Le novità derivano, innanzitutto, dal leitmotiv della manifestazione che ha posto al centro della discussione le RELAZIONI UMANE. Proprio la relazione è il punto di partenza per ritrovare la propria identità come Farmacia Italiana.

I numeri di MOBIL M

Anche per MOBIL M si può parlare di svolta poiché per la prima volta a Cosmofarma mostra la propria rinnovata brand identity con un nuovo logo e una nuova promessa: creative performance.

 

I numeri di questa edizione:

  • 1 stand dal respiro internazionale;
  • 2 convegni sold out
  • 2 super ospiti BASSANO GUALTERI (Direttore sviluppo commerciale di Pierre Fabre Italia) e PIERRE TELLERI (Direttore Healthcare Development)
  • +500 book fotografici distribuiti su richiesta per visionare i nostri progetti di Farmacie
  • il 1° ologramma MAI esposto in una fiera mondo farmacia
  • il 1° show teatrale a Cosmofarma

Le relazioni umane

Il concetti legati all’uomo e alle relazioni, si palesano certamente tra gli insegnamenti di Bassano Gualteri – Direttore sviluppo commerciale di Pierre Fabre Italia – che, al convegno MOBIL M, ha sottolineato come ascolto e consiglio sono la soluzione appropriata per la Farmacia italiana, che compete in un mercato sempre più multicanale.

Anche Pierre Telleri – Direttore Healthcare Development – anch’egli ospite al seminario MOBIL M, ha dimostrato che lo STAFF della farmacia è l’elemento di differenziazione per una farmacia di successo. Le competenze specialistiche e le tecniche di vendita, supportate da una progettazione strategica dello spazio saranno il punto di partenza per massimizzare i pezzi liberi per scontrino.

GUARDA I NOSTRI PROGETTI